Come individuare microspie in ufficio

Come trovare microspie in ufficio

Avere la sensazione di essere spiati, soprattutto sul posto di lavoro, è frustrante e angosciante.

Dovendo passare tante ore al giorno nello stesso posto, qualsiasi persona si aspetta un luogo rilassato dove poter operare con serenità e relax, ma quando il clima si fa teso, i rapporti tra colleghi vacillano e l’ambiente di lavoro non è stabile tutto può cambiare e i sospetti iniziano a insinuarsi nella tua mente.

Ci sono persone che più di altre possono essere esposti a pericoli come quelli di essere spiati in ufficio: dirigenti, manager, e altre figure aziendali di alto livello.

Anche i reparti di ricerca e sviluppo sono spesso sotto bersaglio per ragioni strategiche.

Essere spiati può avere fonti differenti: si può essere controllati per ragioni losche, per ragioni di competitività o anche per semplici sospetti del capo nei riguardi dei suoi dipendenti.

In ogni caso si tratta di un’azione non legale da smascherare, ma come farlo?

Ecco spiegato come trovare microspie in ufficio!

Eliminare microfoni e microspie dall’ambiente di lavoro

trovare microspie in ufficio

Il primo metodo a cui ricorrere per eliminare microspie, microfoni e programmi spia dal tuo ambiente di lavoro è quello di rivolgersi ad un’azienda specializzata che si occupa di bonifiche di questo genere.

Ovviamente, questo lo puoi fare se sei al comando dell’azienda e hai paura che un tuo competitor stia cercando di rubare il tuo know how.

Professionisti specializzati ti aiuteranno a rintracciare sistemi di intercettazione telefonica, microspie, microfoni e spy software installati di nascosto nei dispositivi aziendali.

Una volta rintracciati i dispositivi di spionaggio è anche necessario mettere in sicurezza l’edificio affinché non si verifichino più delle infiltrazioni dall’esterno.

Dovrai anche assicurarti di avere la piena fiducia dei tuoi dipendenti e che, in realtà, la spia non sia interna al tuo team.

Come trovare una spia sospetta in ufficio

Se invece, sei un semplice dipendente, e hai il sospetto che il tuo capo ti spii puoi cercare di trovare le microspie in totale autonomia, conoscendo alcune semplici regole.

Puoi scegliere di acquistare un rilevatore di microspie, ne trovi facilmente anche online a prezzi abbordabili.

Si tratta di dispositivi affidabili che rilevano la presenza di micro trasmettitori.

Puoi, in alternativa, metterti a cercarle fisicamente nell’ambiente in cui lavori, ma questo comporta dei rischi, il primo fra tutti quello di essere scoperto o dare nell’occhio.

Ricorda anche che nel caso ci fosse davvero una microspia nascosta in ufficio, chi ti sta spiando si accorgerebbe subito della tua ricerca, quindi è importantissimo muoversi con discrezione e attenzione, in modo furbo.

Un passo intelligente potrebbe essere quello di iniziare a osservarti intorno e cercare di identificare la spia per controllarla a tua volta.

Per farlo non ti serve molto: grande spirito di osservazione, ascolto e una microcamera con batteria a lunga durata che puoi nascondere in un libro o sotto a una scrivania.

Al giorno d’oggi va anche detto che ci sono tantissimi strumenti che una persona può utilizzare per rintracciare microspie e telecamere nascoste in ufficio.

Se da una parte è vero che inserire in un ambiente, come può essere un ufficio, dei sistemi di intercettazione è sempre più semplice è anche provato che si è semplificato il processo di identificazione di questi mezzi.

Lo spionaggio a livello lavorativo è ancora ampiamente diffuso in ambito industriale, ad esempio, per rubare le novità e le capacità dei competitors.

Ma può verificarsi anche da parte dei capi nei confronti di dipendenti che non considerano affidabili, ovviamente si tratta di un’azione illegale, nessuno ha il diritto di filmarti o registrarti senza la tua approvazione.

Sfruttare le app apposite

La tecnologia arriva sempre in tuo soccorso, soprattutto se si parla di spionaggio.

Esistono, infatti, una serie di app specifiche che possono aiutarti a trovare microspie in ufficio.

Un esempio sono:

DontSpy disponibile per IOS
Hidden Camera Detector disponibile sia per IOS che per Android

Basta installarle nel proprio telefono, attivarle e poi avvicinare il dispositivo agli oggetti in ufficio fino a quando l’applicazione emette un suono e ti segnala la presenza delle spie.

Rilevatori di cimici

In commercio esistono anche dei rilevatori specifici per rintracciare microspie e telecamere nascoste.

Funzionano proprio come le app, basta avvicinare i rilevatori, che occupano poco spazio e riescono facilmente a passare inosservati, agli oggetti in ufficio fino a quando l’oggetto ti rileva la presenza della spia.

Ti basteranno 15/20 euro per l’acquisto di un dispositivo del genere.

Metodi casalinghi

trovare cimici in ufficio gratis

Ci sono poi una serie di metodi casalinghi che puoi utilizzare a budget zero.

Il primo è quello di utilizzare la vista, come abbiamo detto prima puoi guardarti intorno con più attenzione, osservare i comportamenti degli altri dipendenti e del tuo capo, ascoltare attentamente le loro parole e studiare i loro movimenti.

Oppure, puoi utilizzare il tuo smartphone e provare a fare una chiamata.

Mentre la chiamata è attiva muoviti per l’ufficio e presta attenzione alle interferenze. Solitamente, gli apparecchi di spionaggio vanno in conflitto con gli smartphone.

Infine, puoi sfruttare la luce. Spesso le microspie in ufficio vengono nascoste dietro pareti riflettenti, come finestre, specchi, luci.

Illuminando le superfici riflettenti in assenza di luce riuscirai a notare il riflesso della spia.

Dove si nascondono le microspie in ufficio?

Sono tantissimi i luoghi dove è possibile nascondere microspie in ufficio: dietro ad orologi, sveglie, piante, all’interno di libri, sotto a sedie o pc, in complementi d’arredo.

Non sottovalutare anche le pieghe dei muri, i battiscopa e le cornici.

Tutto in realtà può nascondere una microspia all’interno di un ufficio.

Una cimice può anche essere installata all’interno dei dispositivi digitali che sei solito utilizzare tutti i giorni: pc, cavi di alimentazione del computer, ciabatte.

Valentina Scaiola

Valentina Scaiola

Copywriter e Digital Strategist, appassionata di viaggi, tecnologia e fotografia.

1 commento
  1. Articolo molto interessante… del resto, le notizie di ogni giorno ci insegnano che la cybersecurity è la nuova frontiera!

Lascia un commento

Ufficio360.it
Logo